domenica 8 marzo 2009

Redodesa

Redodesa
La Redodesa è una Befana conosciuta in tutto il Bellunese e in altre zone del Veneto. A Gron, a mezzanotte della vigilia dell’Epifania passa la Redodesa con i suoi dodici Redodesegot (i dodici mesi dell’anno ma anche le dodici notti sante che vanno dal Natale all’Epifania) che fermano le acque dei fiumi Cordevole e Mis; chi attinge acqua in quel preciso momento viene travolto dai flutti e il primo che al mattino seguente porta gli animali ad abbeverarsi trova sul greto del fiume uno splendido mazzo di fiori. Secondo Q. Ronzon — vedasi Almanacco Cadorino, anno III, 1885 — «la Redodesa è una donna che suole farsi sentire la sera dell’Epifania a strepitar catene. Guai in quella sera a non tener alzate le catene dal fuoco della cucina o lasciar la stoppa sulla rocca, ne fa un inferno! Una volta, per farla fuggire, si accendevano dei fuochi e si mandavano delle grida».

Nessun commento: